Fast Font

Fondi archivistici

La Fondazione Nocentini conserva attualmente 1.076 m.l. di fondi archivistici ordinati, conservati presso la sede di via del Carmine 14 (Palazzo San Daniele del Polo del ’900) e la sede di via Col di Lana 46. 

Il nucleo principale è composto dalla documentazione prodotta dalle strutture sindacali della Cisl torinese e piemontese (segreteria e categorie) con cui la Fondazione ha stretto una convenzione per la conservazione e la valorizzazione dei propri archivi. Si tratta di materiale vario nei contenuti e nelle tipologie. Oltre alla parte amministrativa (legata al funzionamento degli uffici, al tesseramento e agli organi statutari), significativa è la parte legata alla difesa dei diritti dei lavoratori e alle rivendicazioni sindacali dalla seconda metà del ’900 fino ai giorni nostri.

Questi fondi sindacali sono stati riordinati in base a uno schema di classificazione elaborato tra il 1979 e il 1983 in collaborazione con l'Archivio di Stato di Torino, tenendo conto dello svolgimento delle attività e del funzionamento delle strutture sindacali. La numerazione di questi fondi corrisponde al momento in cui la documentazione delle varie strutture Cisl è stata versata presso la Fondazione Vera Nocentini. Ogni struttura risulta quindi soggetto produttore di più fondi numerati.

I fondi personali sono costituiti dalle donazioni effettuate da sindacalisti, intellettuali, docenti. Sono riordinati secondo il metodo storico in base all'attività del soggetto produttore, e sono corredati di un elenco cartaceo di consistenza in cui sono stati annotati i titoli dei faldoni e dei fascicoli.

Alcuni fondi sono corredati di una guida descrittiva cartacea, e buona parte sono consultabili e accessibili sulla piattaforma del Polo del '900 9centRo, dove è possibile navigare tra le descrizioni dei fondi documentali, iconografici e audiovisivi degli enti partner del Polo e di altre realtà nazionali.

La Fondazione ha ottenuto due riconoscimenti dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle D’Aosta (25.11.1983) in quanto il proprio patrimonio documentario "costituisce fonte di essenziale rilevanza per la storia del movimento sindacale e operaio", e dalla Regione Piemonte con deliberazione del Consiglio Regionale n. 756-4269 del 12 aprile 1994 che ha inserito la "Nocentini" fra gli Istituti culturali piemontesi che "conservano e valorizzano patrimoni bibliotecari e/o archivistici di rilievo".

Italian English French German

POLO 900 - Marchio COLORI PER SFONDI SCURI


Logo circolare

 

 

0464a62343a7fdda503297234c42fde6

 

Logo-Facebook