Fast Font

Servizio Civile

LOGO VERA NOCENTINI ONLUS

SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO

PER PROGETTO “LAVORO e MEMORIA”

E STAGE DI FORMAZIONE ED ESPERIENZA

 

 

La Fondazione Vera Nocentini ha utilizzato “obiettori” del Servizio Civile volontario fin dalla fine degli anni Novanta: tali obiettori facevano parte della assegnazioni che la Cisl riusciva a ottenere a livello regionale. Gli obiettori che si sono avvicendati hanno offerto un apporto rivelatosi utile per la Fondazione e ricevendone in cambio un addestramento al lavoro in équipe. Merita una segnalazione la prestazione di Giovanni Malinverni, laureato, che nel 2001 ha approntato l’avvio della catalogazione della manifestoteca.

 

Nel 2001 è entrata in vigore la legge 6 marzo n. 64 che istituiva una fase sperimentale di durata biennale a cui faceva seguito nel 2003 la normativa che prevedeva l’accreditamento degli Enti di servizio civile presso un albo nazionale gestito dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC). Il Cenasca, ente di cooperazione della Cisl, presentava istanza di accreditamento, ottenendo la possibilità di gestire con una struttura stabile il servizio civile con progettazione, reclutamento, formazione e monitoraggio a favore di un complesso di enti periferici della Cisl. A partire dal 2004 la Fondazione Vera Nocentini insieme ad altre istituzioni culturali dell’area Cisl e sotto il coordinamento del Cenasca come referente accreditato ha elaborato e presentato un progetto dal titolo “Lavoro e memoria” che è stato accettato dall’UNSC anche negli anni successivi.

 

Sulla base di questi progetti negli anni dal 2005 al 2008 sono stati reclutati presso la Fondazione 5 volontari di Servizio Civile corrispondenti ai seguenti nominativi: Elisa Mangolini, Daniela Avigliano, Adele Gattai, Marta Musso, Paola Asproni. Quest’ultima è rimasta in servizio come co.co.pro negli anni 2009-2014 e prosegue nel corrente anno 2015.

 

Essendo stato sciolto nel 2008 il Cenasca nazionale, la Fondazione ha dovuto provvedere autonomamente al proprio accreditamento presso la Regione Piemonte e ha ottenuto dall’Ufficio Servizio Civile della Regione stessa con determinazione dirigenziale n. 17/DB1904 del 14 gennaio 2009 l’accreditamento all’Albo regionale degli enti di servizio civile nazionale. Sono stati presentati progetti nel 2010 e nel 2011 collegati ai rispettivi bandi ma senza ottenere assegnazioni.

 

La Fondazione Nocentini ha pure ospitato nel corso del decennio dal 2000 diversi stagisti per un periodo di esperienza realizzato in collaborazione con lo IAL e con la Fondazione Italiana per la Fotografia e successivamente attraverso una convenzione con l’Università di Torino, dipartimento DAMS.

 

Al fine di migliorare la posizione in graduatoria regionale della Fondazione Nocentini, su suggerimento del TESC (Tavola Enti Servizio Civile, associazione di coordinamento fra gli enti che gestiscono il Servizio Civile in Piemonte) si è adottato un approccio diverso per il bando progetti 2015, collegandosi all'ufficio Servizio Civile del Comune di Torino per i servizi di formazione generale, monitoraggio / valutazione finale.

 

Il risultato è stata l'accettazione con buona posizione posizione in graduatoria del progetto “Lavoro e Memoria” per due giovani volontari/e.

 

Il progetto “Lavoro e Memoria” riguarda il settore “patrimonio artistico e culturale” e i servizi coinvolti sono la cura e la conservazione di archivi e biblioteche.

 

Nei mesi di marzo e aprile 2015 è stata pubblicizzata un'informativa per tutti i giovani, ragazzi e ragazze, che alla data di scadenza del bando (23 aprile 2015) per la presentazione delle domande avessero compiuto il 18° e non superato il 28° anno di età, cittadini della UE o titolari di speciale permesso, non avessero già prestato Servizio Civile Volontario (Legge 64/2001) e con domanda per un unico progetto di servizio.

 

Dopo la presentazione delle domande al nostro istituto (in totale 12) è stata effettuata una graduatoria e una successiva selezione in base alla quale l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha comunicato direttamente ai due volontari selezionati il luogo e la data di inizio del servizio.

 

Sono attualmente in servizio a partire dal mese di settembre 2015 i giovani Lorenzo Cuniberto (dal 7 settembre) e Andrea Lupo (dal 25 settembre), dopo la rinuncia di Federica Rizzi comunicata in data 02 / 09 / 2015 per motivi personali.

 

A seguito dell'emanazione da parte ministeriale del bando per i progetti di SCN 2016, la Fondazione Nocentini ha presentato a ottobre 2015 un progetto denominato “Lavoro come memoria storica di partecipazione”, in continuità con quello precedente. 

Graduatoria 2015

Graduatoria 2016

Italian English French German

Polo del 900

Servizio Civile Nazionale 

0464a62343a7fdda503297234c42fde6

 

Logo-Facebook

CALENDARIO

Luglio 2018
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Area Riservata