FONDAZIONE CULTURALE "VERA NOCENTINI"

 

 

Ciclo di incontri:  Dalla Liberazione alla Costituzione


 

Torna alle iniziative

Home page

 

 

 

 

giovedì 11 maggio 2006, ore 17.00

presso la Sala Proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, della deportazione, dei diritti e della libertà

c.so Valdocco 4/a -  Torino

 

 

 

 

 

la Fondazione Vera Nocentini e l'Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "Giorgio Agosti" invitano alla presentazione del volume  di

 

Gregor Ziemer, Educazione alla morte. Come si crea un nazista , a cura di Bruno Maida

 (Città Aperta Edizioni, Troina 2006) 

 

e alla proiezione del film di 

Edward Dmytrik Hitler's Children ( USA, 1943, '78) tratto dall'omonimo libro

 

Intervengono con Bruno Maida, curatore del volume:

 

Giaime Alonge, Università di Torino

Giovanni De Luna, Università di Torino

 

 

Educazione alla morte di Gregor Ziemer è uno dei più significativi libri sul modello scolastico, l’ educazione, i riti e l’inquadramento dell’infanzia e della gioventù tedesca durante il Terzo Reich. Il volume è una sorta di reportage di Ziemer, che negli anni Trenta era direttore della scuola americana a Berlino oltre che corrispondente del "New York Herald", del "Chicago Tribune" e del

“Daily Mail” londinese. Alla vigilia della seconda guerra mondiale, Ziemer ebbe dal ministro all’Educazione nazista, Bernard Rust, il permesso di visitare le scuole tedesche dei diversi gradi, nonché le varie associazioni della gioventù e organizzazioni assistenziali. Lì raccolse interviste, commenti e impressioni di direttori, insegnanti, allievi e membri delle organizzazioni. Ne emerge un racconto drammatico quanto realistico dell’organizzazione interna delle varie scuole e istituzioni, anche grazie all’ampio uso che Ziemer fece dei manuali e del discorso pubblico dell’epoca.
I limiti della censura intervennero sicuramente nel viaggio scolastico di Ziemer, ma la descrizione di quel mondo appare
ancora oggi assolutamente unica. L’inchiesta di Ziemer si trasformò in uno straordinario strumento di propaganda: il volume che ne nacque fu tradotto in varie lingue e distribuito nei paesi liberati (in Italia apparve nel 1944). Nel frattempo la RKO affidò a Edward Dmytrik la realizzazione di un film tratto dal reportage (sugli schermi americani nel 1943) che prese il titolo Hitler’s Children, mentre la Walt Disney realizzò un cartone animato nel gennaio 1943 che mantenne il titolo originale (Education of Death). L’importanza della sua inchiesta fu tale che Ziemer venne in seguito chiamato come testimone al processo di Norimberga.

 

 

 


 

 HOME PAGE